Per noi, l' Ospitalità è:

"il piacere di accogliere l'ospite a braccia aperte,
la voglia di farlo sentire bene, il desiderio di stupirlo...
...e la nostra gioia nel vederlo tornare..."

Italiano English Deutsch Francais

Residence Casa Vacanze il Chiostro

Il Chiostro, residence a Suvereto, è aperto tutto l'anno, con i suoi 15 appartamenti dotati di ogni comfort moderno, ricavati da una sapiente ristrutturazione di un convento del 1200, nel rispetto dell'antico calore, vi offre un soggiorno all'interno delle vetuste mura di un paese, ospitale e discreto. Basterà affacciarsi alle finestre e ai balconi della nostra casa vacanze per scoprire il mondo profumato e sereno della campagna,il magico fascino delle pietre e dei tetti dell'antico borgo medievale di fronte all'incomparabile scenario dell'arcipelago toscano.Il Giardino privato, con Solarium attrezzato e vasca Idromassaggio consente ai nostri Ospiti di godere di piacevoli momenti di relax.
Per ampliare ulteriormente le possibilità di scelta possiamo proporre anche il nuovo Residence La Fonte degli Angeli, 20 appartamenti a pochi passi dal centro storico e dai negozi, con piscina e Parcheggio privato.

Appartamenti

Appartamenti

Durante la ristrutturazione degli appartamenti vacanza de Il Chiostro abbiamo recuperato e valorizzato, mettendo in evidenza, per quanto possibile, tutti gli elementi architettonici originari delle varie epoche,(pietre scolpite, finestre a losanga, steli iscritte, travi in legno) adeguandoli alle esigenze di una moderna ospitalità.
La scelta di utilizzare un edificio storico all'interno delle mura medievali di Suvereto è stata voluta per dare l'opportunità agli ospiti di integrarsi nella comunità sociale di un piccolo borgo vivendo a contatto con i suoi abitanti.

Opportunità

Opportunità

Grazie alla felice posizione di Suvereto sul territorio della Val di Cornia, possiamo offrire agli Ospiti del "Chiostro" una notevole varietà di proposte che permetteranno di scegliere, in base agli interessi ed ai gusti personali, attività e visite per ogni stagione. Oltre al mare, che costituisce una delle attrattive pricipali con le bellissime spiagge della Costa degli Etruschi, i dintorni di Suvereto offrono anche spunti di interesse storico, paesaggistico e naturalistico per la presenza di Parchi ed Oasi, non trascurando i numerosi Musei e le possibilità di eventi e occasioni di cultura e svago.

Suvereto

Suvereto

In una amena posizione dell'Alta Maremma, in prossimità della Costa degli Etruschi, Suvereto consente una vacanza combinata tra il mare e la collina, ove alla sera, approfittare del buon ritiro, gustando piatti della cucina tipica, accompagnati dai famosi vini di Suvereto ed assistere dopo, a qualche bel concerto in una delle piazze dell'antico borgo medievale, che racchiude tesori di notevole pregio. Suvereto ha mantenuto il legame con il suo passato agricolo ed è oggi inserito tra le "Città del Vino e dell'Olio", oltre che tra i "Borghi più belli d'Italia".

NEWS IL CHIOSTRO:

 


21-22-23 NOVEMBRE 2014: NON SOLO OLIO


 



 


 


 


 


 


 


 


 


 30 Novembre - 6-7-8 Dicembre 2014: 47^ SAGRA DI SUVERETO, CINGHIALE, ARTE, FOLCLORE


 


 


INSTALLAZIONE PERMANENTE “LA ROCCA DI SUVERETO:


STORIE, SCAMBI, LABORATORIO DI IDENTITA’ –


“Quello che vi accingete a visitare non è un classico museo. Vi chiediamo invece di compiere un breve ma intenso viaggio attraverso alcuni episodi che sono rimasti profondamente radicati nella memoria collettiva della nostra gente e ne hanno forgiato l’identità profonda…”. Così recita il pannello di benvenuto che apre il breve ma intenso percorso dell’intallazione sulla storia di Suvereto che sarà inaugurata Sabato 5 alle ore 18 alla Rocca, nel quadro della Rassegna nazionale dei Paesi Bandiera Arancione, che si tiene a Suvereto fino a Domenica 6. Nelle stanze dell’antica torre, i grandi passaggi della storia suveretana; dalla Charta Libertatis, al viaggio di Arrigo VII, che qui si concluse nel 1313 con la “lessatura” del cadavere dell’imperatore, ai brevi ma rivoluzionari anni di Elisa Bonaparte, che porta a Suvereto la viticoltura moderna e apre le miniere di allume, fino al ‘900, che ha visto nuove correnti migratorie che hanno costituito il tessuto attuale della comunità, con le transumanze e i migranti dell’epoca attuale. Suvereto come luogo di scambio e di rimescolamento continuo di uomini, di culture, di tradizioni. Un luogo aperto, fin dal Medioevo, una terra di transito, di gente in viaggio, dove l’identità di è forgiata nello scambio permanente e nel confronto con l’altro da sé, come tutti gli studi storici sul paese hanno mostrato, dalla “Terra senza uomini” di Isabelle Chabot, al recente lavoro di Marco paperini sul trecento suveretano. E anche il linguaggio con cui tutto ciò è raccontato è nuovo e sorprendete: pannelli, ma anche touch screen, video, oggetti da manipolare, insomma una richiesta al visitatore di partecipare. Al piano terra, insieme alla storia e ai plastici dell’edificio, è possibile ripercorrere tutto il contenuto delle stanze della torre.
 


 

Lingue parlate: Italiano English Deutsch Francais
Città Slow I Borghi più belli d'Italia Città del Vino Città dell'Olio Bandiera Arancione